FANDOM


Believe

Loncandina di Believe

"Un eroe è molto più di una persona, un eroe è una credenza. La credenza che, contro ostacoli impossibili, il mondo possa essere salvato. Gli eroi ispirano queste credenze in noi. Essi rinnovano la nostra fede e ci danno il più prezioso di tutti i doni, la speranza. Il mondo ha bisogno degli eroi. Ecco perchè, quando si presenta un vero eroe, il mondo lo onora." (Xbox.com introduce Believe)

Believe è stata una delle campagne di marketing per Halo 3 prodotta dalla New Deal Studios, che scelse la parola Belive -avere fede, credere- come slogan ufficiale per onorare l'eredità di John-117 citandolo come un'eroe dell'UNSC il cui coraggio ispirò gli altri soldati durante la Guerra Umani-Covenant

Il mercato della campagna Believe comprende:

  • Believe (Magazine) - Rivista che approfondisce alcuni momenti della vita di Master Chief.
  • Believe (Evento) - Un concerto musicale svolto a seguoto della 'scomparsa' di Chief, tenutosi nel settembre 2556.
  • Diorama- Un filmato interattivo attraverso il monumento costruito dopo la guerra in onore di Master Chief, si tratta di un campo di battaglia che ricostruisce le azioni eroiche dello Spartan. http://halo.xbox.com/halo3/believe
  • Museum (Museo) - Un documentario TV live-action nel quale il veterano UNSC ,Maggior. Pawel Czernek, che combatté al fianco di M.C. nella battaglia di Nuova Mombasa, racconta i suoi ricordi dell'eroe.
  • Hunted (Cacciati) - Un documentario TV live-action che segue un veterano UNSC che racconta un violento scontro coi Covenant.
  • Enemy Weapon (Arma Nemica) - Documentario TV, mostra l'inervista a due veterani che visitano il museo dell'umanità.
  • Gravesite (Tomba) - Documentario TV in cui un veteano espolora un vecchio campo di battaglia e viene intervistato sulla Morte di Master Chief.

L'incongruenza di Believe

Dal racconto di Lt.Niraj, in Tomba, aggiunto alla versione del Maggiore Pawel, in Museo, e a Believe: Il Monumento a John-117 intende un morte di Master Chief reale, e diversa da quella presunta che noi conosciamo; infatti lo staff di Believe non era a conoscenza della trama di Halo 3 e immaginò un'ipotetica battaglia di Nuova Mombasa nella quale Master Chief veniva catturato dai Brute e il suo corpo mostrato ai soldati umani per indurli a perdere ogni speranza.

Tuttavia Chief, ancora vivo, rivolge lo sguardo ai suoi compagni e si fa esplodere con una granata al plasma uccidendo tutti i Brute circostanti così dando agli umani il coraggio e la forza di vincere.

Extra

  • I creatori di Believe non ricevettero alcuna informazione riguardante Halo 3, perciò alcuni racconti presentano delle incongruenze. A causa di questo, nessun aspetto della campagna di marketing può essere considerato canonico.
  • A causa delle incongruenze tra interviste e gioco, la Bungie ha dichiarato si trattasse di montature dell' ONI per coprire la verità sui Precursori, sui Flood e sugli Halo.
  • Wilfred Owen, famoso per i suoi scritti sulla guerra, ha partecipato alla campagna scrivendo il poema "The Next War".
  • Il fotografo Jake Courage ha creato un galleria fotografica sul diorama, "Shooting a Hero".
  • Nel livello Strade di Nuova Mombasa di Halo 3: ODST si trova ogni tanto sui muri (tra le molte scritte quali tu mi copri, io sparo" o "ricordate Reach') il murales Believe, lo si può intendere sia come omaggio al lavoro della New Deal Studios sia come segno di speranza tra la popolazione.
  • Believe è stato nominato "Miglior annuncio televisivo del decennio" dalla rivista AdWeek.

Link Correlati

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.