FANDOM


Col termine Bug, di origine inglese, si intende un errore all'interno di un programma creato nel mondo informatico. Un bug è un errore che si può manifestare in maniere differenti: può essere un omissione, può essere un anomalia, un crash del programma o un altro fenomeno di questo genere. I bug non sempre compromettono in maniera completa il funzionamento del programma: possono semplicemente impedire l'accesso ad una funzione in maniera anche solo temporanea, oppure possono modificare il modo di presentarsi del programma, ad esempio con un difetto grafico.

Bug: nei videogame

Nei videogame i bug sono un fenomeno molto frequente, soprattutto in fase di "alpha", ed in maniera possimilmente minore, in fase di "beta". Essi sono causati da un errore presumibilmente involontario degli sviluppatori, e normalmente vengono risolti prima che il gioco venga rilasciato, anche se nulla toglie che si possano manifestare anche nella versione definitiva e che eventualmente non vengano risolti.

A differenza delle glitch, i bug non sono in genere causati dal giocatore, anche se il giocatore può avere un ruolo determinante nella loro manifestazione. Le prove "beta" ed "alpha" sono soprattutto delle prove dove il programma viene fatto testare dal cliente finale del prodotto, in maniera tale da far aumentare le probabilità che eventuali errori emergano e che i giocatori si impegnino ad effettuare un rapporto che permetta di risolverli. Talvolta, gli aggiornamenti scaricabili con Xbox Live o altre piattaforme (PlayStation Network, Steam e così via), contengono dei pacchetti che permettono di risolvere i bug.

Mentre alcuni bug possono essere semplicemente divertenti, non dannosi e talvolta appositamente ricercati dai giocatori, alcuni bug possono compromettere il sistema e causare un crash dell'applicazione, o ancora causare la perdita di dati in un sistema di memoria quali la memoria cache.

Bug di Halo

Come tutti i programmi informatici, i videogiochi di Halo non sono esenti da bug, ed essi si manifestano in diverse maniere: uno dei bug più famosi di Halo 2, ad esempio, è la comparsa di un elite speciale nel livello La Mente Suprema, denominato "Guardia d'Onore del Concilio": tale errore è generato dal sistema che posiziona sulla mappa i modelli poligonali completi dei nemici:

  • Il sistema identifica che quando il giocatore oltrepassa un certo punto, si attiva un "trigger", che permette ad esempio ad un elite di comparire e di attaccare il giocatore.
  • Il sistema analizza le informazioni su questo trigger; di conseguenza sceglie le unità e le loro caratteristiche secondo le caratteristiche scelte dallo sviluppatore.
  • Infine, il sistema posiziona le unità, effettivamente manifestando un bug: in questo caso, mentre l'elite avrebbe dovuto essere uno zelota, un errore nel codice del livello, genera un elite completamente nuovo ed inedito.

Un altro bug è un elite di Halo 3 che indossa sia il casco da Assalto che quello da Spec Ops. Un bug della beta di Halo: Reach, causava la comparsa di Mongoose al posto delle telecamere in Sword Base: queste erano classificate come veicoli, ed il gametipe prevedeva che sulla mappa tutti i veicoli fossero sostituiti, per l'appunto, da Mongoose.

Un bug non risolto di Halo: Reach, è la cosiddetta "invincibilità": può essere ottenuta solo in fucina (o per lo meno questo è l'unico metodo conosciuto), indossando un armor lock, utilizzandolo e trasformandosi in un Monitor/editor; a questo punto, eliminando con la funzione apposita tutti gli "armor lock" dalla mappa, il giocatore una volta tornato spartan (o elite), sarà completamente invincibile, eccetto per i danni da veicolo, per le barriere di morte e per gli assassinii. Per ora Bungie non ha annunciato l'intenzione di volerlo risolvere.

Varie

  • Spesso, si incorre nell'errore di chiamare Bug alcuni fenomeni volontariamente insoliti: questi errori sono o Glitch o Cheats; questi ultimi, conosciuti anche come "trucchi" o inganni, sono delle vere e proprie modifiche apportate dai giocatori, con lo scopo, ad esempio, di vincere più facilmente una partita o di non consentire agli altri giocatori di giocare in maniera normale. Smascherare queste modifiche non è sempre così semplice come può sembrare e spesso i "cheater" continuano il loro operato anche per mesi, senza conseguenze. Le regole di Xbox Live e di Bungie, oltre che di 343 Industries, prevedono il ban per chi utilizza questi trucchi; talvolta, nei casi "peggiori", il ban può essere esteso in maniera permanente ad un videogioco, ad una console oppure ad una gamertag, anche se il regolamento normalmente non prevede questo.
  • Alcuni bug vengono erronamente scambiati per easter egg; ciò non toglie che alcune easter egg, vengano inconsciamente bollate come bug: un esempio è stato quando alcuni utenti hanno trovato un modello di uno Spartan-III nello scafo della Pillar of Autumn di Halo: Reach: secondo Bungie, questo errore non è affatto un easter egg, ma un Bug.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.