Halopedia
Advertisement

I Ribelli in un artwork

I Ribelli sono degli umani ribellatisi all'U.N.S.C, i quali hanno guidato azioni di guerriglia contro il governo delle Nazioni Unite; tutte, però, sono state gestite, in qualche modo, dai diversi rami delle Forze di Difesa UNSC, tra cui l'esercito regolare, i Marine e i corpi del Progetto Spartan, nonché anche la Marina e l'Aviazione.

Gli insurrezionalisti divisi in più fazioni ognuna comandata da un capo. Assaltano i convogli regolari per compiere furti e saccheggi, rubando astronavi, merci e mezzi di sussistenza. Dispongono di infiltrati e spie all'interno dell'UNSC, ma di norma utilizzano sotterfugi e raid come tattiche.

Storia

Lente trasparente.png Per ulteriori informazioni su questo argomento, vedi anche Ribellione

Le insurrezioni nacquero a partire dal 25° secolo, quando molti coloni decisero di ribellarsi al Governo Unificato della Terra e all'UNSC, considerati oppressivi e imperialisti; da una parte era vero (il governo tendeva a privilegiare gli abitanti della Terra nelle elezioni politiche), dall'altra un po' meno: negli attacchi dei ribelli vi erano anche delle perdite tra la popolazione civile innocente, mentre l'UNSC cercava di evitare tali massacri (anche se tali azioni non erano rare, si veda l'esempio del massacro su Far Isle). In ogni caso, a partire dal 2494, su una moltitudine di pianeti delle Colonie Esterne, ci furono delle ribellioni. Queste ribellioni furono dapprima disorganizzate e sporadiche, poi si organizzarono in gruppi (come il Fronte Ribelle Unito, il gruppo ribelle più grande e potente). Inizialmente, le tattiche ribelli si limitarono ad attacchi terroristici e saccheggi, poi divennero frequenti anche dei combattimenti in campo aperto, mano a mano che essi acquisirono armamenti, mezzi e navi.

Guerra Umani-Covenant

I ribelli con cannone elettromagnetico vennero creati per Halo Wars, ma non vennero mai inseriti nel gioco finale

Durante la guerra contro i Covenant, l'attività ribelle nell'UNSC diminuì drasticamente, sia perchè le colonie vennero vetrificate, sia perchè alcuni insurrezionisti decisero di aiutare l'UNSC. Ma in altre occasioni, i ribelli, invece, continuarono a contrastare l'UNSC, diffondendo persino false informazioni sui Covenant, e constringendo quindi i lealisti a combattere una guerra su due fronti.

Durante questo periodo, il pianeta Venezia divenne il paradiso dei ribelli, e da come si può notare nella trilogia Kilo-Five, lo rimase anche nel dopoguerra. Nel 2552 a Visegrad, su Reach, venne perso il segnale in un trasmettitore di significativa importanza: la colpa fu data ai Ribelli, dato che era improbabile che i Covenant fossero nei pressi del pianeta; fu una sorpresa per il Noble Team, quando al posto di un offensiva ribelle trovarono una serie di pattuglie Covenant già organizzate, con tanto di specialisti Zealot.

Apparizioni nei Giochi

Alcuni Ribelli in Halo Wars che presidiano la propria base.

I Ribelli, per ora, compaiono solo in Halo Wars nelle Schermaglie in quasi tutte le mappe tranne in Abisso e Conquista, dove compaiono i Flood e Repository dove vi sono i Precursori. Essi utilizzano armamenti UNSC, possono difendere basi per il giocatore e/o siti come basi rifornimenti o reattori. Quando proteggono basi militari sono supportati dalle torrette difensive. Sono facili avversari, se si considera che si limitano a proteggere dei siti specifici senza allonanarsi. In genere la base è sorvegliata da due squadre di Ribelli.

Gruppi ribelli

Lente trasparente.png Per ulteriori informazioni su questo argomento, vedi anche Gruppi ribelli

I ribelli, man a mano che si evolveva la situazione, si radunarono in gruppi (o fazioni), affinchè fossero più potenti e meglio organizzati contro la potente macchina bellica UNSC. Ecco ora una breve descrizione di tali gruppi; cliccare sul wikilink se si vogliono approfondire tali fazioni.

  • Fronte Ribelle Unito: è la più grande e potente fazione ribelle. Situata nel Sistema Tauri 111, è comandata da tre ex-generali dell'UNSC, uno dei quali era Howard Graves (poi ucciso). L'URF ha organizzato vari movimenti di ribellione, tra cui anche i Ribelli di Eridanus. Inoltre, il Fronte ha anche un Campo Base, noto come "Campo di Nuova Speranza", situato sul pianeta Victoria.
  • Ribelli di Eridanus: è il più grande movimento dell'URF, ed è situato nel sistema Eridanus. Ha una base inespugnabile situata in una fascia di asteroidi, nella quale l'UNSC è riuscita a penetrarvi solo con le forze speciali (gli Spartan II). Altri tentativi da parte lealisti di conquistare la base erano falliti. Questa fazione possedeva varie Pelican avanzate, Corvette classe Mako e alcuni vascelli stealth classe Chiroptera come flotta improvvisata; questi equipaggiamento provengono tutti dal mercato nero. Il colonnello Robert Watts era al comando di questi ribelli nel 2525, prima di essere catturato dagli Spartan. È probabile che gli succedette Jacob Jiles, in quanto nel 2552 era il comandante di questi ribelli.
  • Unione Secessionista: è un piccolo gruppo di ribelli operante su Harvest. Il sergente Avery Johnson uccise il loro leader, Jerald Mulkey Ander, durante l'operazione KALEIDOSCOPE.
  • Gruppo Ribelle Anonimo: è un gruppo di ribelli che operò sia su Harvest che su Arcadia, ma non è escluso che influenzasse anche qualche altra colonia. La maggior parte della loro tecnologia è rubata all'UNSC.
  • Partito di Liberazione e Libertà: è un gruppetto di terroristi che nel 2511 uccise 2 milioni di civili e ne ferì 8,3, facendo detonare una bomba su Marmore.
  • Nuova Alleanza Coloniale: nata poco prima del 2553, fu fondata dall'ammiraglio Mattius Drake, ma l'UNSC non sapeva di tale tradimento. Elementi della NCA attaccarono la UNSC Infinity, riuscendo a catturare il suo ponte di comando per breve tempo. 

Comandanti delle fazioni conosciuti

Advertisement