FANDOM


Cortana Bozza
Questo articolo è una bozza!

Questo articolo dev'essere sviluppato, ma puoi aiutarci a modificarlo.

Lavori in Corso Questa pagina necessita una profonda manutenzione sintattica, morfologica e/o ortografica.

Puoi migliorare questo articolo revisionandolo per intero e renderlo conforme alle norme della wiki.

Quote blu1 Kelly è la Spartan più veloce Quote blu2

~ Kurt Ambrose ricordando la sua amica
Kelly Legends

Kelly in Halo: Legends

Kelly-087 fu una SPARTAN-II che combatté nella battaglia di Reach e in quella di Onyx, e per di più fu la migliore amica di John-117.

Infanzia, addestramento e Carriera militare

Come tutti i suoi compagni fu rapita e iniziò l'addestramento sul pianeta Reach all'età di 6 anni. Successivamente, dopo aver terminato tutti gli addestramenti, all'età di 14 anni fu sottoposta alle migliorie genetiche e sopravvisse insieme ad altri 32 candidati.

La prima missione della SPARTAN-087 fu quella di catturare un Capo dei Ribelli, il colonnello Robert Watts, insieme al resto della Squadra Blu. La missione fu portata a termine con successo dal giovane gruppo di SPARTAN.

Dopo 3 mesi la Squadra Blu ricevette il compito di portare in salvo i civili sopravvissuti al massacro di Harvest dopo l'attacco dei Covenant: così gli Spartan entrarono in possesso di alcuni esemplari di tecnologia aliena, come gli scudi energetici dei Jackal, dei quali si servirà la dottoressa Halsey per creare l'armatura potenziata d'assalto MJOLNIR Mark V.

Durante la battaglia di Reach, verrà messa nella Squadra Rossa per poter proteggere i Generatori dei Super CAM.

Riuscirà a salvarsi dalla vetrificazione del Pianeta, rifugiandosi all'interno di Reach e scoprendo una Reliquia dei Precursori.

Successivamente riuscirà ad essere evacuata da Master Chief insieme al resto della Squadra, il quale era stato intanto sull'Installazione 04 e aveva combattuto la minaccia Flood. Prima di poter partecipare all'Operazione: First Strike e poter aiutare la Squadra Blu per la distruzione dell'Unyielding Hierophant verrà sequestrata dalla dottoressa Halsey. (Vedi la Pagina: Halo: First Strike)

Il manufatto dei Precursori, che hanno recuperato nelle cavità del pianeta, porta ad Onyx, il mondo scudo. Così, si rende conto di un piano superiore dei Precursori e realizza che su Onyx sarebbe potuta esserci una tecnologia tale da porre fine alla battaglia, o questo era quello che voleva far credere agli altri e principalmente a sé stessa.

La nave, sbucata nei pressi del pianeta, viene attaccata da centinaia di Sentinelle che la danneggiano gravemente, e la costringono ad un atterraggio di emergenza. La Dr. Halsey sviene, così Kelly la medica e la porta con sé. Sulla superficie di Onyx rincontra, con sua grande sorpresa, Kurt, creduto morto 20 anni prima. I saluti vengono subito rimandati a causa di un attacco delle Sentinelle, così i due Spartan, la Dr.ssa Halsey e gli Spartan III che accompagnavano Kurt, si ritirano nel rifugio della loro base.

Successivamente la squadra si incontrerà con il Blue Team, che aveva raggiunto Kurt e Kelly grazie ad un messaggio mandato tempo prima dalla Dottoressa.

Anche stavolta sono costretti a rimandare i convenevoli a causa della minaccia incombente delle Sentinelle. Dopo aver organizzato una controffensiva sfruttando la velocità di Kelly, il gruppo, a bordo della Spirito Insanguinato, decide di inoltrarsi nella Zona 67, alla ricerca delle tecnologie dei Precursori. Raggiungeranno il picco di una montagna, in cui regnerà maestosa una enorme, imponente e immutata, antica città dei Precursori. Una volta atterrati, raggiungono un pannello di controllo dove la Dr. Halsey troverà la mappa dell'intero pianeta, inclusa la sua superficie interna.

Ritorna in Halo 5: Guardians, quando viene richiamata con il Blue Team dal Capo.

Curiosità

  • Kelly è ricordata per la sua velocità. Lo stesso Master Chief la descrive come velocissima e irraggiungibile.
  • Kelly fu lo SPARTAN che ebbe più difficoltà a riprendersi dai Processi di Accrescimento.

Galleria

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.